Pulegge Trapezoidali in alluminio

    Pulegge Trapezoidali in alluminio

Vuoi conoscere le disponibilità o necessiti di maggiori informazioni su Pulegge Trapezoidali in alluminio?

    Le pulegge in alluminio sono uno strumento che hanno la funzione principale di trasmettere il movimento ma possono essere usate anche da sole per dirigere qualcosa. Esse hanno generalmente una forma circolare, infatti sono formate da un disco che ruota sul proprio asse.

    Più tecnicamente i suoi componenti sono il mozzo, il quale viene a volte attraversato da un albero ed infine una corona esterna che in certi casi viene rivestita di un materiale apposito per aumentarne la capacità di attrito.

    Le pulegge presentano anche delle scanalature perimetrali, chiamate gole, che servono per collegare funi, corde, cavi ecc o ancora delle rifiniture dentate quando devono trainare delle cinghie. Questo strumento viene impiegato in vari campi tra i quali vale la pena menzionare il settore automobilistico. Qui la puleggia in alluminio viene impiegata nel cambio oppure nel motore e più precisamente in quell’organo chiamato albero motore. La puleggia in questo caso serve per smorzare le vibrazioni del motore e trasmettere il moto rotatorio ad alcuni componenti della macchina. Il movimento viene trasmesso attraverso una cinghia, la quale causa attrito sulla puleggia. La trasmissione del movimento avviene però solo se vi è una forte aderenza tra la cinghia e la puleggia, è quindi molto importante scegliere con cura il materiale di queste componenti.

    Tipologie di pulegge: pulegge in alluminio

    Esistono tante tipologie di pulegge che si differenziano per il materiale da cui sono composte, per la presenza e la quantità delle gole, per forma e dimensione, per la presenza di dentature e così via. In questa sede abbiamo scelto di concentrare l’attenzione sulle pulegge in alluminio, che oggi rappresentano un ottimo prodotto sul mercato. L’alluminio è un elemento chimico che si estrae dai minerali di bauxite, una roccia sedimentaria di colore giallo/rosso. Esso è noto per essere un metallo leggero (presenta infatti un basso peso specifico) ma comunque resistente.

    Le caratteristiche principali di questo metallo sono la morbidezza, la leggerezza, la forte resistenza alla corrosione, un’alta conducibilità termica ed elettrica, la sua malleabilità e duttilità, una grande plasticità e così via. Le pulegge che vengono fabbricate in alluminio risultano essere quindi molto leggere e rappresentano la scelta ideale se si necessita di componenti che non vadano ad appesantire troppo la struttura.

    Le pulegge in alluminio sono in grado di trasmettere potenze elevate ed inoltre essendo molto robuste, durature e resistenti alla corrosione, sono particolarmente adatte ai motori delle automobili, che è il settore in cui vengono impiegate più spesso.

    Pulegge trapezoidali in alluminio: cosa sono

    La parte più esterna delle pulegge in alluminio si chiama corona. Essa può assumere diverse forme in base agli altri componenti con cui deve entrare in contatto. La corona può essere ad esempio piatta, bombata o caratterizzata da alcuni solchi che possono assumere una forma trapezoidale, da qui il nome di puleggia in alluminio trapezoidale.

    Questa particolare forma deriva dal fatto che la puleggia deve far scorrere su di essa un’apposita cinghia. La forma del trapezio infatti, con il lato corto rivolto verso l’interno, garantisce un’ottima aderenza al passaggio di queste cinghie, le quali vengono comunemente denominate cinghie di trasmissione. In questo modo si evita che quest’ultime possano scivolare o slittare durante la trazione.

    Questo modello è quello che viene più comunemente utilizzato in svariati ambiti applicativi ed è inoltre la tipologia di puleggia più antica, successivamente sono nate infatti altre tipologie che le hanno affiancate. In conclusione la puleggia, anche se è un elemento non visibile, è un oggetto fondamentale di molti oggetti e macchinari che ci circondano.

    Categoria
    Pulegge